Servizi di traduzione su misura per il settore dell’abbigliamento da lavoro

Per i brand di abbigliamento da lavoro che vogliono conquistare il mercato europeo, tradurre i propri contenuti è imprescindibile. Muoversi con successo in questo ambito significa non solo comunicare le caratteristiche specifiche dei prodotti in modo efficace, ma anche assicurare il pieno rispetto delle norme e dei rigorosi standard linguistici locali.

Perché la traduzione è importante per i brand che si occupano di abbigliamento da lavoro

Quando si tratta di lavoro, ogni professione ha bisogno di un tipo di abbigliamento ben preciso. Noi di Fashion Words lo sappiamo bene, e proprio per questo dedichiamo uno spazio specifico alla creazione e traduzione di contenuti che riguardano l’abbigliamento industriale e professionale.

Il settore dell’abbigliamento da lavoro contiene molte sottocategorie, come ad esempio l’edilizia, il turismo, la manutenzione o la sanità. Ognuna di queste richiede indumenti ben precisi: oltre a capi antinfortunistici o ad alta visibilità, pensati per proteggere i lavoratori da potenziali pericoli, alcune professioni richiedono un tipo di abbigliamento specifico e identificativo come divise e grembiuli, oppure semplicemente capi funzionali che facilitino lo svolgimento delle mansioni.

Gli indumenti da lavoro presentano caratteristiche ben precise, che devono essere descritte usando una terminologia altrettanto specifica. Inoltre, le informazioni per l’uso e le etichette di cui sono corredati devono essere conformi alla relativa legislazione.

Il nostro team di linguisti dispone delle competenze necessarie per garantire che i tuoi prodotti di abbigliamento da lavoro siano perfettamente allineati ai requisiti linguistici dei mercati chiave del tuo brand, assicurando che siano pronti per la vendita e conformi a tutte le normative locali.

Che tipo di contenuti offriamo
ai brand di abbigliamento da lavoro?

Descrizioni prodotto
Istruzioni per l’uso
Etichettatura e imballaggio
Specifiche tecniche
Documentazione relativa alla marcatura CE
Contenuti per store online
Contenuti marketing

Requisiti linguistici per l'abbigliamento da lavoro e i DPI nell'UE

Quando si commercializzano indumenti da lavoro e dispositivi di protezione individuale (DPI) all’interno dell’UE, è essenziale rispettare i requisiti linguistici imposti dalla legislazione europea.Tutte le istruzioni per l’uso, le informazioni sulla sicurezza e le etichette devono essere fornite nella lingua ufficiale dello Stato membro in cui il prodotto viene venduto. In questo modo si avrà la certezza che l’utente finale capisca appieno le istruzioni d’uso, le limitazioni e la cura del prodotto, contribuendo alla loro sicurezza e alla conformità con la Direttiva UE 2016/425.

Istruzioni per l’uso

Le istruzioni per l’uso sono un elemento fondamentale nella vendita dei Dispositivi di Protezione Individuale (DPI) in Europa. I DPI devono riportare il nome e l’indirizzo dell’azienda e fornire indicazioni chiare sui metodi più appropriati per la conservazione, la pulizia, la manutenzione e la disinfezione del prodotto. Inoltre, le istruzioni devono specificare il livello di protezione offerto dai DPI e i tipi di rischio che dovrebbero ridurre, così come il nome, l’indirizzo e il numero di identificazione dell’organizzazione responsabile dei test del prodotto.

Documentazione tecnica

Quando si immette un Dispositivo di Protezione Individuale (DPI) nel mercato europeo, le istruzioni per l’uso devono essere accompagnate dalla relativa documentazione tecnica. Questa deve contenere una descrizione del DPI e della sua destinazione d’uso, una valutazione dei rischi che illustri in dettaglio la protezione fornita dal DPI, un elenco dei requisiti di salute e sicurezza applicabili, i disegni di progettazione e i report dei test del prodotto.

Lingue chiave per i brand di abbigliamento da lavoro in Europa

Quando si punta al settore dell’abbigliamento da lavoro in Europa è fondamentale orientarsi sulle lingue dei principali mercati di importazione: Germania, Francia, Paesi Bassi, Belgio, Italia e Polonia. Questi paesi sono i principali importatori di abbigliamento da lavoro nell’UE, con un tasso di importazione che cresce di anno in anno. Adattare la comunicazione del tuo brand a questi mercati chiave migliorerà significativamente la sua presenza in Europa, e aprirà le porte ai maggiori consumatori di abbigliamento da lavoro del continente e ai principali importatori dai paesi in via di sviluppo.

Richiedi un preventivo

Richiedi un preventivo